Condividi su
Home » Territorio

La rete dei percorsi ciclocampestri

35 chilometri per fruire del parco

Il Parco del Lura è un lungo nastro verde che scende dal Comasco fino alle porte della metropoli milanese: dapprima vasto e profondamente inciso nella pianura, poi esile cordone fra case, fabbriche e campi seminati. Il Consorzio ha immaginato che la chiave per la sua percezione e per un equilibrato accesso potesse essere la costruzione di una rete di percorsi ciclabili che consentisse di percorrere l'intero parco da nord a sud e attraversarlo in più punti da est ad ovest.
Si è così mutuata l'esperienza maturata nel Parco regionale delle Groane, dove tale soluzione ha segnato il decollo dell'area protetta e la sua popolarità presso i cittadini. Ciascun comune ha agevolato questo progetto, mettendo a disposizione risorse e terreni. Il Consorzio ha reperito ulteriori fondi e curato gli interventi. Oggi la rete è stata realizzata per 35 chilometri, mentre il programma prevede per i prossimi anni di realizzarne ancora. Il progetto s'inserisce in una rete strategica regionale e addirittura internazionale, segmento dell'itinerario "Eurovelo" n.5 da Londra alla Sicilia, così come suggerito dalla European Cycling Federation e dalla  Federazione Amici della Bicicletta. Fa parte della rete ciclabile regionale. E' la cosiddetta via Francigena, itinerario dei pellegrini dal nord Europa a Roma, lungo 3.900 chilometri. Nella nostra Regione si è individuato un itinerario da Lugano, attraverso Como e Grandate. Tra Rovello e Misinto o tra Saronno e Ceriano Laghetto sarà possibile raggiungere il Parco delle Groane, dove una pista ciclabile è quasi completa fino alle porte di Milano e al Parco Nord. A sud della metropoli la via Francigena potrà percorrere l'alzaia del Naviglio Pavese fino a Pavia e da lì lungo il tracciato di un'altra ferrovia abbandonata, quella per Varzi. All'altezza del Po si intersecherà con il progetto "Vento" di grande ciclovia padana da Torino a Venezia, già finanziata dal Governo italiano. Un'altra grande "greenway" sarà realizzata quale compensazione del sistema autostradale Pedemontano, che attraverserà il parco: il nuovo percorso perverrà quindi dal Parco Groane, percorrendo il Lura da Rovello fino a Lomazzo; da lì la pista seguirà un lungo tracciato storico fino a raggiungere il Parco Pineta di Appiano Tradate. La greenway collegherà il Parco Ticino fino a Dalmine, nel Parco del Brembo.
Il percorso ciclabile è l'ideale per fruire del parco in famiglia, per fare ciclo turismo, per passare piacevoli ore nella campagna lombarda; non è pensato per le corse in bicicletta né tanto meno per quel tipo di biciclette. L'itinerario accompagna l'andamento della valle, con i suoi sali-scendi, le sue sinuosità e anche qualche passaggio molto rustico nella pavimentazione, in gran parte realizzata con pietrisco e sabbia calcarea. 
Si può percorrere il percorso in un senso e ritornare, nei giorni festivi e al sabato, con i treni delle Ferrovie Nord, o viceversa. Le stazioni della linea Milano-Como lungo il parco sono quelle di Saronno, Rovello-Manera, Lomazzo, Caslino e Cadorago.
Attualmente l'itinerario nord sud è quasi interamente relaizzato nel parco, almeno nella tratta fra Saronno e Cadorago, con alcuni brevi tratti che tuttavia sono ancora a livello di sentieri tracciati. Il percorso è in buona parte stato realizzato anche a sud di Saronno, in territorio di Caronno, Lainate e Garbagnate. 
Nella mappa interattiva potete verificare l'intero tracciato.
I percorsi ulteriori in programmazione riguardano il collegamento a Cermenate fra il Parco Lura e il Parco delle Groane e delle Brughiere, un intervento a Rovellasca e la sistemazione del ponte al Cinq Fo in Guanzate; un ulteriore intervento è programmato a Cassina Rizzardi.
anello ciclocampestre attorno al grande prato di Saronno
anello ciclocampestre attorno al grande prato di Saronno
(foto di Fabio Lopez)
 pista ciclocampestre
pista ciclocampestre
(foto di PR Lura)
Si lavora alla protezione spondale e la realizzazione del percorso ciclocampestre
Si lavora alla protezione spondale e la realizzazione del percorso ciclocampestre
(foto di Fabio Lopez)
segnaletica lungo il percorso ciclocampestre del Parco
segnaletica lungo il percorso ciclocampestre del Parco
(foto di Fabio Lopez)
la rampa ciclabile per scendere al ponte di Caslino
la rampa ciclabile per scendere al ponte di Caslino
(foto di Fabio Lopez)