Condividi su
Home » Il racconto di un fiume » Il cantiere Lura

La stanza di Saronno - la seconda fase

il progetto si completa

Nel corso degli anni successivi il progetto si è ampliato per lotti di intervento. 

Si sono curati i collegamenti ciclabili: verso il centro città con un percorso fino a via Don Vittorio Volpi e, ortogonale, fino a via Togliatti; verso l'area nord del parco Lura, con l'itinerario ciclabile primario che ha così raggiunto Rovello Porro.

Fuori parco è stato realizzato un campo di calcio e di fronte ad esso è nata una nuova stanza verde, con ampio rimboschimento e una radura circolare per la sosta. Nuovi boschi hanno preso forma.

Vista la popolarità che stava acquisendo il parco, si è posta la necessità di collegare questo polmone verde alla città posta oltre il Lura, realizzando un nuovo ponte per pedoni e ciclisti.

L'area è ancora in espansione e nuovi interventi sono programmati via via che si riescono ad acquistare altri terreni.

Fra le attività previste, di futura attuazione, vi è anche il recupero della piccola cascina Vigna ormai rudere, per funzioni socio-ricreative. 

La superficie di ampliamento del parco di Saronno è stata di circa mq. 50.000 la maggior parte rimboschiti.

L'investimento (al netto del ponte) è stato di € 212.000

Il progetto completo del masterplan per il parco di Saronno coinvolge circa 150.000 mq di terreno, di cui 122.000 circa già realizzati.

La spesa totale, compreso il ponte sul Lura ha ammontato ad € 564.000, coperti come segue: 

  • € 394.000 fondi dei Comuni gestiti dal Consorzio Parco Lura
  • € 125.000 fondi Regione Lombardia
  • € 15.000 Provincia di Varese
  • € 30.000 contributi di terzi per compensazioni forestali  

 

impianto del parco di Saronno
impianto del parco di Saronno
la fresatura per la formazione del prato
(foto di Fabio Lopez)