Condividi su
Home » Il racconto di un fiume » Il fiume vive

Il depuratore di Caronno Pertusella

Il Depuratore di Caronno Pertusella è nato per scommessa e forte volontà da parte di nove Comuni lungo il fiume, da Guanzate a Caronno Pertusella stesso.  Fu un'opera di grande impegno umano e finanziario, notevole soprattutto poiché legava insieme nove comunità di medio piccola dimensione, con limitate disponibilità finanziarie, che riuscirono, facendo sistema, a reperire le risorse proprie e quelle degli enti sovraordinati per raggiungere l'obiettivo di realizzare un unico grande collettore consortile nel fondo valle e l'impianto, all'avanguardia tecnologica quando fu realizzato.  

L'attività risale al 1975, anno di costituzione del Consorzio Interprovinciale per il Risanamento Idrico del Bacino del Lura (Decreto Ministeriale n° 5199/1976).

Va citato fra i principali artefici del lavoro iniziale l'imprenditore comasco Giacomo Castiglioni che ha guidato il Consorzio per molti anni e che fu l'ispiratore, in un certo senso, della nascita del Parco del Lura. Nei primi anni infatti il legame fra Consorzio di depurazione e Parco era strettissimo, almeno fino a quando non divenne società di gestione.  

In data 10 luglio 1995 i Comuni di Bregnano, Cadorago, Caronno Pertusella, Cermenate, Guanzate, Lomazzo, Rovellasca, Rovello Porro e Saronno hanno costituito la società Lura Ambiente S.p.A. alla quale è stato conferito nel febbraio 1997 il patrimonio del Consorzio.

Accanto all'attività tradizionale di depurazione, nel 2001 Lura Ambiente S.p.A. ha assunto la gestione acquedottistica e fognaria di otto Comuni, gestendo così il ciclo integrato delle acque.

 I principali dati informativi sul depuratore di Caronno Pertusella si trovano sul sito internet di Lura Ambiente S.p.a.

il depuratore di Caronno Pertusella
il depuratore di Caronno Pertusella
(foto di Archivio Parco del Lura)